Quali sono i criteri che mi permettono di definire la tipologia degli estintori da installare nei luoghi di lavoro?

Anche in questo quesito occorre fare riferimento all'Allegato V del DM 10/03/1998 che al punto 5.2 fornisce indicazioni sulla scelta e quantità di "estintori portatili e carrellati":

La scelta degli estintori portatili e carrellati deve essere determinata in funzione della classe di incendio e del livello di rischio del luogo di lavoro. Il numero e la capacità estinguente degli estintori portatili devono rispondere ai valori indicati nella tabella 1, per quanto attiene gli incendi di classe A e B ed ai criteri di seguito indicati: 

  • Il numero dei piani (non meno di un estintore a piano);
  • La superficie in pianta; lo specifico pericolo di incendio (classe di incendio);
  • La distanza che una persona deve percorrere per utilizzare un estintore (non superiore a 30 m).

    Per quanto attiene gli estintori carrellati, la scelta del loro tipo e numero deve essere fatta in funzione della classe di incendio, livello di rischio e del personale addetto al loro uso.

Superficie protetta da un estintore:

  • 13A - 89B: Rischio basso: 100 m²;
  • 21A - 113B: Rischio basso: 150 m² - Rischio medio: 100 m²;
  • 34A - 114B: Rischio basso: 200 m² - Rischio medio: 150 m² - Rischio elevato: 100 m²;
  • 55A - 233B: Rischio basso: 250 m² - Rischio medio: 200 m² - Rischio elevato: 200 m².

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.